piGarden: package per integrazione con Home Assistant

Eccomi che torno a parlare di piGarden e come integrarlo con con Home Assistant, il noto controller domotico.

Nel precedente articolo piGarden: integrazione con Home Assistant (che dovete comunque leggere per completezza) avevo già spiegato come eseguire l’integrazione andando a modificare direttamente i file di configurazione di Home Assistant. Adesso invece ho ragguppato tutte le istruzioni in un package esterno in modo da dovere mettere mano il meno possibile al file di configurazione generale di Home Assistant. In oltre ho aggiunto la possibilità di:

  • Interrompere tutte le irrigazioni in corso con una sola azione
  • Interrompere tutte le irrigazioni in corso e disabilitare le scehedulazione attive con suna sola azione
  • Riavviare il raspberry dove gira piGarden
  • Spegnere il raspberry dove gira piGarden

Continue reading “piGarden: package per integrazione con Home Assistant”

piGarden drv/rainsensorqty gestione dell’irrigazione in base alla quantità di pioggia precipitata

Come molti sapranno piGarden non ha una gestione del rilevamento pioggia molto “smart”.

Andrea, già autore di piGardenSched, ha colmato questa mancanza realizzando rainsensorqty, un driver che permette di rilevare la quantità di pioggia precipitata e in base a questa interrompere o meno l’irrigazione.

Il nuovo driver lo trovate già integrato nella nuova versione di piGarden (0.5.14). Se volete aggiornare a quest’ultima come sempre dovrete impartire i seguenti comandi:

cd
cd piGarden
git pull origin master

Fatto questo vi ritroverete con l’ultima versione di piGarden.

Bene…… adesso lascio la parola ad Andrea che illustrerà nel dettaglio come funziona e come attivare la nuova gestione del rilevamento pioggia.

Continue reading “piGarden drv/rainsensorqty gestione dell’irrigazione in base alla quantità di pioggia precipitata”

piGarden: l’architettura


In diverse occasioni mi è stato chiesto come piGarden funzionasse e alcune volte è stata fatta un po’ di confusione riguardo ai ruoli dei diversi componenti che entrano in giorco. Ci sono stati alcuni utenti infatti che volendo cambiare o aggiungere nuove funzionalità pensavano di dovere intervenire su quella che è solo l’interfaccia web (piGardenWeb). Per questo motivo ho deciso di fare questo piccolo post dove cerco di spiegare una volta per tutte l’architettura del progetto e il ruolo delle varie parti in gioco.

Continue reading “piGarden: l’architettura”

piGardenSched uno schedulatore alternativo per piGarden

RELEASE HISTORY

aggiornato alla versione 0.3.6 (22/03/2020)

  • migliorata l’integrazione con drv_rainsensorqty, poiché quest’ultimo non solo gestisce l’evento pioggia secondo i criteri di piGarden, ma registra anche ogni singolo movimento della vaschetta
  • inserita l’irrigazione progressiva che si riduce in base alla quantità di pioggia precipitata, se questa non è sufficiente per determinare l’evento pioggia

NOTE IMPORTANTI versione 0.3.3:

  • con questa versione le valvole vengono indicate con EV# anziché con EV#_ALIAS (es. EV1 vs EV1_ALIAS)
  • per poter utilizzare la nuova versione è necessario cancellare a mano dal file /etc/piGarden.sched le occorrenze di “_ALIAS”; in alternativa è possibile cancellare il file e ricostituire le schedulazioni con i comandi di seguito indicati.
  • il nuovo file per impedire l’irrigazione, al fine di verificare il funzionamento dello schedulatore, è: /home/pi/piGardenSched/include/TEST

piGardenSched


piGardenSched.sh e’ un’alternativa all’attuale schedulatore di piGarden.

E’ stato scritto dall’amico Andrea, il quale vedendo nell’attuale gestione di piGarden alcune limitazioni, ha deciso di creare un nuovo sistema di pianificazione delle irrigazioni.

Uno dei principali vantaggi di piGardenSched è quello di poter programmare l’apertura di una EV senza una schedulazione di apertura e una di chiusura, ma semplicemente indicando l’orario di partenza, il tempo di azione da eseguire e la ricorrenza.

Sono in oltre presenti funzioni avanzate come quella di potere impostare in un’unica schedulazioni l’irrigazione sequenziale di più elettrovalvole.

Lascio ora la parola ad Andrea, il quale vi spiegherà nel dettaglio come funziona piGardenSched.

 

Continue reading “piGardenSched uno schedulatore alternativo per piGarden”

piGarden 0.5.8: utilizzare le api di OpenWeatherMap per controllare le condizioni meteo

Recentemente alcuni utilizzatori di piGarden mi hanno fatto presente che le api di Wunderground, usate per il controllo online delle condizioni meteo, non sono più utilizzabili liberamente ma bensì deve essere stipulato un abbonamento a pagamento per poterne fare uso.

Ho preso spunto da questa situazione per implementare, anche per il controllo delle condizioni meteo online, l’utilizzo di un sotto-sistema che fa uso di driver appositamente scritti, similmente a come già fatto per altre componenti.

Con questa versione ho quindi introdotto, oltre al driver per interfacciarsi con le api di Wunderground, anche quello per utilizzare OpenWeatherMap che attualmente mette a disposizione delle api gratuite.

Continue reading “piGarden 0.5.8: utilizzare le api di OpenWeatherMap per controllare le condizioni meteo”

piGarden 0.5.7: gestisci le tue elettrovalvole con i moduli Sonoff grazie al nuovo driver “sonoff_tasmota_http”

Recentemente , grazie al suggerimento di @debugasm su github, è stato implementato il nuovo driver per piGarden, “sonoff_tasmota_http”. Con questo sarà possibile utilizzare i famosi moduli Sonoff per controllare le elettrovalvole del nostro impianto di irrigazione. Continue reading “piGarden 0.5.7: gestisci le tue elettrovalvole con i moduli Sonoff grazie al nuovo driver “sonoff_tasmota_http””

piGarden 0.5.5: driver “remote” per implementare un’architettura master/slave: controllare più piGarden remoti tramite un’installazione principale

Con la versione 0.5.5 di piGarden è stato aggiunto il nuovo driver “remote”. L’utilizzo di questo driver permette di implementare una configurazione master/slave, dove avremo una installazione piGarden master che controllerà le zone configurate su altre installazioni piGarden slave.

Per esempio potremo avere da gestire due giardini disposti a diversi metri l’uno da l’altro. In questa situazione potrebbe diventare difficile utilizzare un unico Raspberry Pi su cui collegare tutte le elettrovalvole, magari proprio per la distanza dei due giardini, oppure perché le elettrovalvole da gestire sono troppe.

Continue reading “piGarden 0.5.5: driver “remote” per implementare un’architettura master/slave: controllare più piGarden remoti tramite un’installazione principale”